Tricopigmentazione Capelli: Come Funziona, Quanto Costa e Libri

⛑ Sai dell'esistenza di Caschi Laser estremamente efficaci per la ricrescita? Clicca qui per informarti.

Hai già sentito parlare della tricopigmentazione ma non sai bene di cosa si tratta? Te lo spieghiamo subito noi di Cadutacapellistop.it in modo semplice.

La tricopigmentazione è una tecnica che consente di mascherare la perdita di capelli in maniera più adatta a seconda della zona da trattare, sia con capelli rasati che con capelli lunghi. Il risultato si ottiene attraverso un deposito microscopico, puntiforme e controllato di pigmento color cenere.

La tricopigmentazione è una tecnica reversibile, ipoallergenica e biocompatibile grazie alla composizione dei pigmenti specifici che vengono utilizzati. Corregge e tratta esclusivamente le parti con problemi di carenza di capelli, offrendo una soluzione ad alopecia, calvizie, cicatrici, ecc.

E’ un trattamento che può essere aggiuntivo o complementare ad altri trattamenti come operazioni di innesto, trapianti di capelli e altre procedure legate al recupero della zona capillare.

Tra le applicazioni della tricopigmentazione segnaliamo la simulazione della testa rasata, la ridensificazione delle zone del cuoio capelluto in cui si sono persi più capelli (basette, corona …), il riempimento della barba o dei baffi e il camouflage di cicatrici sulla testa.

Come si svolge una seduta di micropigmentazione capelli?

La tricopigmentazione, considerata anche l’evoluzione tecnologica della micropigmentazione estetica e paramedicale, permette di inoculare una minima quantità di pigmento nello strato superficiale del derma del cuoio capelluto.

Questo micro deposito ha la capacità di alterare l’aspetto estetico della zona trattata, ricreando l’effetto del pelo che cresce.

Toni Belfatto è uno dei massimi esponenti di tricopigmentazione e qui sotto ti mostro uno dei suoi tanti e bellissimi video dove ci spiega alcune specificità della sua tecnica di micropigmentazione capelli per il quale è tanto famoso.

Piano piano si stanno diffondendo in tutta Italia dei centri di trattamento per tricopigmentazione capelli, da Milano a Torino, Roma, Napoli, Firenze, ecc.

Quanto dura l’effetto della tricopigmentazione capelli

Il tempo di durata dipende da molti fattori. I pigmenti che simulano i capelli molto corti vengono inoculati negli strati superficiali del derma e quindi, con il naturale rinnovamento delle cellule, tendono ad essere espulsi lentamente.

Questo rinnovamento dipende, a sua volta, dallo stile di vita che conduci, dalla frequenza dei lavaggi, dall’esposizione alla luce solare e dall’età del paziente. Pertanto la durata non può essere rigorosamente determinata.

La tricopigmentazione può essere reversibile o permanente, in ogni caso sempre ipoallergica e bio-compatibile.

Per completare la copertura nei casi dei trattamenti effetto rasato vengono programmate solitamente tre sedute, due da svolgere in due giorni consecutivi e la terza dopo un mese. Per i trattamenti a effetto densità vengono invece programmate usualmente quattro sedute, due in due giorni consecutivi e poi altre due dopo un mese.

Nel caso della tricopigmentazione riassorbibile, verranno ipotizzate un numero di sedute di mantenimento annue (solitamente una o due) per garantire sempre il miglior risultato possibile.

Nel caso della tricopigmentazione permanente, infine, verrà richiesto un controllo ogni circa 5 anni.

Tipologie di tricopigmentazione capelli

Ora vediamo le principali tipologie di questo trattamento a seconda della tua situazione di alopecia androgenetica:

Tricopigmentazione – Effetto rasato

Se si soffre di alopecia totale o dell’intera zona superiore della testa, questa tecnica viene eseguita simulando un effetto testa rasata.

E’ molto comune tra i giovani uomini che, improvvisamente, vedono comparire un problema di alopecia precoce e hanno bisogno di una soluzione naturale in base al loro stile senza doversi sottoporre a un vero e proprio trapianto di capelli.

Questa tecnica viene utilizzata anche per dare densità in alcune zone della testa oppure a barba e baffi. Se è in corso o è stato eseguito un trapianto di capelli, tra i follicoli impiantati vengono realizzati dei punti pigmentati dello stesso tono e visivamente sembra che ci sia più abbondanza di capelli.

Tricopigmentazione – Effetto densità

L’effetto densità permette di creare copertura anche nel caso in cui i capelli siano cresciuti a diverse lunghezze e alcune zone siano più dense di altre, riducendo trasparenza e discromie.

La tricopigmentazione dei capelli ci permette di simulare la presenza di peli pigmentando, nella stessa direzione e con toni naturali, piccoli peli che ottengono un effetto di maggiore densità capillare. Otticamente percepiremo, inoltre, una chioma più rigogliosa. La tricopigmentazione dei capelli è ideale per coprire le zone del cuoio capelluto, a complemento di innesti di capelli e interventi di chirurgia estetica.Permette di rivestire qualsiasi area con bassa densità pilifera.

Tricopigmentazione per riparare/coprire cicatrici

Può verificarsi in seguito a interventi chirurgici, trapianti di capelli o infortuni in genere. Anche qui grazie al deposito di micropigmenti si cerca di ridurre il contrasto cromatico tra cute senza peli e il resto del cuoio capelluto.

Anche le cicatrici causate da un trapianto di capelli o da altre lesioni o traumi possono essere mimetizzate e nascoste, creando un aspetto molto naturale.

Tricopigmentazione quanto costa?

Il prezzo di un trattamento di tricropigmentazione varia a seconda della zona da trattare e della tecnica da utilizzare.

E’ una soluzione efficace ed economica per le persone con un problema incipiente di caduta dei capelli, perdita in aree localizzate o alopecia. E’ un trattamento dai risultati naturali e senza bisogno di riposo o di un periodo postoperatorio.

Se non si soffre di allergie o malattie incompatibili con la tecnica o i suoi prodotti, possiamo sottoporci senza problemi a tricopigmentazione.

I casi standard di calvizie comune prevedono la necessità di trattare da 1 a 3 zone (zona della linea frontale, parte centrale superiore e zona del vertice o chierica), a seconda del livello di calvizie da trattare. I costi indicativi possono andare dai 1500 euro per una singola zona che possono arrivare fino a 2000 o 2500 per 2 o 3 zone. I costi possono raggiungere la cifra di 3500 euro e oltre nei caso in cui si tratti di alopecia totale e il trattamento riguardi quindi l’intera testa.

Libri di approfondimento

Offerta
Tricopigmentazione
  • Orsini, Ennio (Author)

Lascia un commento

Sconto 50% sul miglior Spray AnticadutaScopri di più