Quanto Costa il Trapianto di Capelli e quali sono le Alternative?

⛑ Sai dell'esistenza di Caschi Laser estremamente efficaci per la ricrescita? Clicca qui per informarti.

Il trapianto di capelli è un tipo di intervento che nel tempo si è molto perfezionato e che ha visto sempre più persone farvi ricorso. Nel nostro articolo entreremo nel dettaglio per saperne di più.

Trapianto di capelli cos’è e come funziona?

Quando si parla di trapianto di capelli, ci si riferisce nello specifico ad una vera e propria operazione chirurgica.

Questa in pratica si basa sullo spostamento di piccoli frammenti di cuoio capelluto e delle Unità Follicolari (UF) da una zona del capo in cui sono presenti più capelli (solitamente si tratta della parte dietro la nuca), a favore della parte che risulta più diradata.

Solitamente si tratta della zona frontale e di quella al centro della nuca. In alcuni casi, quando la parte donatrice non presenti unità sufficienti alla gestione della problematica, si vanno a prelevare Unità Follicolari da altre zone del corpo, ovvero dalle braccia, dalle spalle, dalla barba e dal petto.

Come avviene il trapianto?

Abbiamo visto che quando si parla di trapianto di capelli non si tratta di una procedura semplice, e questo significa che può essere fatto solamente da una persona che abbia la qualifica di chirurgo estetico specializzato.

Essendo che la procedura avviene in regime ambulatoriale, chi si sottopone a questo intervento si può avvalere sia dell’anestesia locale che della sedazione, la scelta in merito verrà fatta dal medico che opera, e per prendere una decisione egli si baserà sul tipo di intervento che dovrà andare a praticare.

L’iter è molto semplice: il primo passo è quello di sottoporsi ad una prima visita preliminare, momento nel quale si vanno a definire insieme al paziente gli obiettivi da raggiungere. In questa prima visita si va a definire anche tutto l’intervento, parlando anche di quale tecnica verrà utilizzata.

Il secondo passo è quello dell’intervento che si svolge in tre passi:

  • Somministrazione dell’anestesia: come detto in precedenza, sarà il medico che va ad effettuare l’intervento a definire questo aspetto, scegliendo se praticare la sedazione, l’anestesia parziale o se non fare nè l’una nè l’altra.
  • Prelievo delle Unità Follicolari: il secondo passo è quello di procedere con il prelievo delle Unità Follicolari dalla zona prescelta.
  • Innesto delle Unità Follicolari: dopo aver preparato al meglio la zona ricevente, il medico chirurgo procederà con l’innesto delle Unità Follicolari per poi concludere la procedura con la medicazione.

Per quanto riguarda la durata del trapianto, molto dipende dal tipo di intervento, in quanto il fattore che determina il tempo di operazione è quanto sia estesa l’area da rinfoltire.

Ad esempio, se la zona da rinfoltire non è molto estesa può bastare un’unica seduta, nel caso la zona sia molto ampia sarà necessario sottoporsi a più sedute. Il periodo che deve intercorrere tra una seduta e l’altra sarà a totale discrezione del chirurgo estetico che compie l’intervento.

Le tecniche di rinfoltimento dei capelli

Le principali tecniche che i chirurghi estetici utilizzano per effettuare il trapianto per capelli sono due, le quali sono denominate FUT e FUE. Andiamole ad osservare nel dettaglio:

  • FUT (Follicular Unit Transplantation): detta anche Strip Extraction consiste nell’asportazione di una losanga di cuoio capelluto della nuca, la quale verrà prelevata intera. Dopo averla ottenuta, questa viene sezionata più volte in modo da ricavarne i follicoli, i quali vengono poi messi nelle zone diradate. Quando si subisce un intervento di questo tipo la sutura che viene fatta è permanente e avviene tramite l’applicazione di punti.
  • FUE (Follicular Unit Extraction): quando ci si sottopone a questo tipo di intervento si ha il vantaggio di ottenere un risultato eccellente, grazie al fatto di non presentare cicatrici per lungo tempo. Uno degli aspetti che rendono interessante questa procedura è che il costo non è così elevato da non prenderla in considerazione come prima scelta. Con questa tecnica si vanno a prelevare singolarmente i follicoli dal cuoio capelluto. Questi, una volta che sono stati prelevati, vengono ripuliti da eventuali residui organici e successivamente innestati nella zona della testa che necessita di essere rinfoltita.

Leggi anche l’articolo che ci spiega la tecnica della Tricopigmentazione

Trapianto di capelli quanto costa?

In genere si va da un prezzo che parte dai 3000 euro fino ad arrivare a 7000 euro nel caso di trapianto di 8000+ bulbi piliferi.

Alternative al trapianto

DI seguito alcuni prodotti che validi che potresti provare prima di pensare ad un trapianto. I Caschi Laser per esempio sono un prodotto davvero innovativo!

  • Naturale 100%

  • Azione potente

  • Effetto a lunga durata

  • Capelli sani e forti

  • Blocco del DHT

  • Rafforza i Follicoli Piliferi

  • Stimola la crescita

  • Capelli sani e Rafforza il colore

  • Anticaduta

  • Stimola la ricrescita

  • Riattiva follicoli spenti

  • Capelli sani e Rafforza il colore

  • Inovativa Tecnologia Laser

  • Clicicamente testato

  • Combatte l'alopecia

  • Risultati in poche settimane

  • Agisce su una vasta area

  • Inovativa Tecnologia Laser

  • Favorisce la rigenerazione dei capelli

  • Rimette in moto i bulbi piliferi

Lascia un commento

Sconto 50% sul miglior Spray AnticadutaScopri di più